Chiudi
0577 42102 cantagalli@edizionicantagalli.com

Società aperta e lavoro

La rappresentanza tra ecocrisi e intelligenza artificiale

12,00

Dettagli

 Autore: Giulio Giorello - Giuseppe Sabella  Pagine: 96  Formato: 12,2x19  ISBN: 9788868797331

Categoria: Product ID: 4620

Descrizione

La seconda globalizzazione sta attraversando un momento di cambiamento profondo: l’impatto dell’intelligenza artificiale, i fenomeni migratori, le nuove leadership politiche, la crisi non solo economica ma anche ambientale.
Nella confusione che attraversa la politica – tentata dal fascino sovranista e dalle sue chiusure – il ruolo della rappresentanza sociale è fondamentale proprio per la centralità del lavoro nei processi di trasformazione che caratterizzano la società aperta. Così Karl Popper chiamava quell’orizzonte che nella storia d’Europa vive di valori che oggi hanno bisogno di essere riaffermati quali, per esempio, la competenza, l’innovazione, la giustizia sociale, il pluralismo, la pratica del dissenso, il ruolo della ricerca scientifica, la laicità e, naturalmente, la libertà delle donne e degli uomini.
La rappresentanza del lavoro sembra più in grado della politica di non cedere alla riduzione della complessità: imprese e lavoratori sono i soggetti che direttamente vivono da anni le sfide della globalizzazione e la trasformazione della produzione.
Sarà il sindacato a stimolare l’innovazione sociale?

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Società aperta e lavoro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *