Chiudi
0577 42102 cantagalli@edizionicantagalli.com

Il bene dei coniugi

L'identicazione dell'elemento ad validitatem nella giurisprudenza della Rota Romana

25,00

Dettagli

 Autore: Andrzej Pastwa  Pagine: 480  Formato: 15,5x24  ISBN: 9788868796044

Descrizione

Il contenuto del principio del bonum coniugum fa parte delle più importanti questioni ermeneutiche che richiedono un’analisi approfondita. La scelta del tema da parte dell’autore costituisce un esempio di come affrontare tale sfida. Il contesto diretto di questa elaborazione è costituito dalle allocuzioni di Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI al mondo della canonistica, nelle quali esortano a tradurre in modo adeguato le idee personalistiche del matrimonio del Concilio Vaticano II nella pratica delle leggi applicate. Questo studio presenta un valore cognitivo come pure applicativo. Per quanto riguarda la parte cognitiva, l’autore arriva all’identificazione dell’elemento ad validitatem, oggetto del nostro interesse, nella giurisprudenza della Rota Romana – a proposito delle norme codiciali riguardanti l’incapacità consensuale (can. 1095, nn. 2-3 CIC) e la simulazione del consenso matrimoniale (can. 1101 § 2 CIC). In modo particolare viene esaminata la prassi del tribunale apostolico di affiancare il nuovo elemento essenziale ai tre beni indicati da sant’Agostino. La parte centrale della ricerca si conclude con un’elencazione dei diversi approcci all’elementum boni coniugum nella giurisprudenza. Il valore applicativo della presente monografia consiste nell’accento posto sulla necessità dell’unità ermeneutica nella giurisprudenza ecclesiastica, specialmente attraverso la correzione dell’uso non corretto delle norme sopra citate nelle sentenze dei tribunali di gradi inferiori.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il bene dei coniugi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE